Leishmaniosi cane: cos’è, cause, prevenzione e cura

45
Leishmaniosi-cane

La leishmaniosi del cane è una malattia infettiva molto grave e particolarmente diffusa anche in Italia, specialmente negli ultimi anni. Si tratta di una patologia che può avere delle conseguenze davvero molto serie per il nostro amico a 4 zampe e che quindi bisogna prima di tutto prevenire. Anche se infatti al giorno d’oggi esistono delle cure in grado di alleviare i sintomi principali e rallentare l’evolvere della malattia, la leishmaniosi non si può curare in modo definitivo. Il cane che rimane contagiato va incontro ad una serie di problematiche molto gravi, che tendono a peggiorare con il passare del tempo fino a quando non sopraggiunge la morte.

Per questo motivo bisogna prendere sul serio la questione ed intraprendere misure per prevenire questa malattia, i cui responsabili sono i famigerati pappataci.

Leishmaniosi cane: cause e contagio

Leishmaniosi-caneLa leishmaniosi è un’infezione causata da un microrganismo chiamato leishmania infantum, che si moltiplica nello stomaco dell’animale scatenando una serie di sintomi sempre più gravi. La leishmania viene trasmessa al cane attraverso un vettore, che in questo caso è il pappatacio o flebotomo: un insetto molto simile alla zanzara che per deporre le uova deve succhiare il sangue del nostro amico a 4 zampe. Purtroppo oggi i pappataci sono molto diffusi in tutta Italia, quindi è necessario mettere al riparo i nostri animali dalle punture di questi insetti perchè potrebbero avere degli effetti davvero molto gravi.

Sintomi della leishmaniosi nel cane

E’ bene precisare innanzitutto che non sempre il cane manifesta i sintomi tipici della leishmaniosi: fortunatamente se il suo sistema immunitario reagisce bene l’infezione rimane latente senza provocare conseguenze gravi. Se però si manifesta, la leishmaniosi presenta una sintomatologia molto complessa e non sempre facile da riconoscere. A seconda degli organi colpiti possono comparire moltissimi sintomi differenti, che tendono a peggiorare con il passare del tempo. Tra quelli più comuni e precoci troviamo i seguenti:

  • Inappetenza e perdita di peso;
  • Diarrea e problemi intestinali;
  • Vomito;
  • Stanchezza;
  • Ipercheratosi;
  • Perdita progressiva di pelo;
  • Dermatite e problemi cutanei;
  • Screpolature della pelle che assomigliano a forfora;
  • Sangue dal naso;
  • Onicogrifosi, ossia crescita molto rapida delle unghie;
  • Ulcere;
  • Noduli sottopelle.

Spesso la leishmaniosi può essere riconosciuta dalla presenza di problemi a livello cutaneo nell’animale, perchè gli altri sintomi potrebbero dipendere anche da altre patologie.

Cure e prevenzione della leishmaniosi nel cane

Purtroppo ad oggi non esiste una cura in grado di debellare la leishmania, quindi purtroppo quando la malattia viene diagnosticata il nostro amico a 4 zampe ha scarse aspettative di vita. Questa patologia tende a peggiorare progressivamente fino ad interessare diversi organi e compromettere seriamente le funzioni vitali del cane. Per questo è fondamentale la prevenzione.

Basta davvero poco per prevenire la leishmaniosi nel cane: in commercio esistono prodotti appositi per evitare che i pappataci pungano il nostro amico a 4 zampe come i collarini ma anche gli spray e le fialette da applicare direttamente sulla cute. Sono molto efficaci e ci permettono di salvaguardare la vita del nostro pet quindi ne vale davvero la pena.

Ti potrebbe interessare anche…