Cappotti per cani: sono veramente utili?

27
Cappotti per cani

Con il sopraggiungere dell’inverno, non è strano vedere cani indossare cappottini od impermeabili. Molto spesso, però, capita di chiedersi, se tali accessori siano davvero utili o se abbiano solo una valenza estetica. Sicuramente dipende dai casi e dalle necessità dei padroni. Tuttavia, per capire se effettivamente tale genere di prodotti possano apportare vantaggi agli amici a 4 zampe, è bene considerare il tipo di pelo, la taglia, l’età, nonché l’ambiente in cui l’animale si trova a vivere.

In quali circostanze è bene utilizzarli?

I cani, proprio come gli esseri umani, differiscono tra di loro per alcuni elementi. Infatti, vi sono delle razze che sono in grado di adattarsi perfettamente ai climi freddi, mentre altre che vivono meglio dove le temperature non sono mai troppo rigide. Tendenzialmente, i cani con il pelo corto o raso sono quelli che soffrono maggiormente il freddo, assieme a quelli di taglia piccola o nana, in quanto hanno un’elevata capacità di dispersione del calore.

In più, bisogna dire che gli esemplari anziani e quelli malati sono più a rischio ipotermia, in quanto presentano spesso difese immunitarie basse. Per quanto riguarda l’ambiente in cui i cani vivono, è bene sottolineare, invece, che quelli che trascorrono la maggior parte del tempo in casa possono percepire di più il freddo di quelli che vivono tendenzialmente all’aperto, in quanto quest’ultimi sono meno soggetti a sbalzi termici.

Infatti, passare da un ambiente caldo ed asciutto, come quello che si ha in genere in casa, ad uno freddo e ricco di umidità, può essere davvero deleterio. In questi casi, i cappotti per cani possono essere utili per aiutare gli amici a 4 zampe a mantenere una temperatura corporea costante. Tuttavia, possono servire anche in caso di pioggia, soprattutto quelli impermeabili, per evitare che il pelo si bagni, ma anche per proteggere le parti delicate, come la schiena, l’addome ed il petto.

Tipologie di cappotti per cani

Per questo tipo di articoli vi è un’ampia possibilità di scelta. Di norma, i cappotti per cani si differenziano in base alla razza dell’animale, ma anche al tipo di materiale impiegato. Infatti, vi possono essere prodotti interamente in cotone, caratterizzati da  rivestimenti interni in pile, mentre altri composti da tessuti sintetici in poliestere o da materiali tecnici, altamente performanti. Inoltre, non mancano quelli 100% Mohair, che sono ricavati dal pelo di lana d’Angora.

Spesso si trovano anche soluzioni pensate per la pioggia e per il vento. Per gli ambienti caratterizzati da condizioni metereologiche particolari, sono disponibili anche le tute termiche integrali, che lasciano scoperte solo la testa e la parte terminale delle zampe. É bene specificare che, oltre al lato funzionale, spesso i padroni tendono a considerare anche quello estetico, acquistando prodotti che presentano applicazioni, decorazioni e ricami, a volte anche estremamente preziosi.

Come scegliere il cappotto per cani più adatto

Individuare il cappotto più adatto per il proprio cane non è sempre facile, in quanto bisogna tenere conto di alcuni aspetti fondamentali:

  • taglia, in modo da non prendere articoli troppo grandi o troppo piccoli, in quanto potrebbero risultare inutili dal punto di vista funzionale, ma anche estetico. L’animale, infatti, deve potersi muovere comodamente;
  • età, in quanto i cuccioli tendono a crescere, per tanto è bene capire se scegliere un prodotto che può adattarsi alle varie fasi di crescita o cambiare più articoli nel corso del tempo;
  • pelo, in quanto, come è già stato detto, non tutti i cani non necessitano di protezioni contro il freddo, come quelli a pelo lungo.

Inoltre, è bene che i cappotti per cani siano:

  • lavabili, in quanto è facile che tali prodotti si sporchino, per tanto è bene che siano comodi da pulire;
  • facili da indossare, ovvero dotati di agganci comodi;
  • leggeri, così da non appesantire l’animale;
  • ipoallergenici ed atossici, così da non alterare la salute degli amici a 4 zampe. Dunque, è meglio scegliere sempre materiali naturali;