Come tagliare le unghie al cane senza ricorrere ad uno specialista

20
come tagliare le unghie al cane

Tagliare le unghie al proprio cane è un compito non troppo piacevole, che però deve essere attuato al fine di preservare la salute dell’animale. Tuttavia, non è sempre facile capire come e quanto rimuovere, in modo da non arrecare danno e dolore al cane. Ecco, quindi, alcune utili informazioni, per effettuare al meglio tale operazione.

Perché è importante tagliare le unghie al cane?

I cani, in corrispondenza delle zampe, sono dotati di una serie di cuscinetti, che svolgono un ruolo fondamentale nella biomeccanica del movimento dell’animale. Per tale ragione è necessario che le unghie non raggiungano mai tali zone, in quanto potrebbero compromettere la naturale andatura, portando tali animali a zoppicare e ad assumere, nel tempo, posture scorrette, in grado di causare anche gravi danni alle zampe.

Tuttavia, vi sono anche altre motivazioni che fanno capire quanto sia importante tagliare regolarmente le unghie ai propri amici a 4 zampe. Evitando di attuare questa procedura, infatti, può formarsi un quinto dito che, sviluppandosi, penetra nella pelle, causando dolore. Inoltre, anche senza arrivare a questa situazione critica, in generale, le unghie, se troppo lunghe, possono spezzarsi, scheggiarsi o strapparsi, generando sanguinamento e fastidio. Del resto, ciò può verificarsi anche con gli esseri umani e, come sappiamo, non è una cosa piacevole.

Prova Rodry Nail Clipper


Tuttavia, alcune persone potrebbero affermare che i parenti selvatici del cane, ovvero il lupo ed il cojote, non hanno nessuno che si occupi del taglio delle loro unghie, e, nonostante questo, riescono a mantenersi in buona salute. Si tratta certamente di un’ottima osservazione, ma bisogna considerare che gli animali selvatici conducono un’esistenza diversa rispetto a quella degli animali domestici, ovvero sono più attivi e devono fare i conti con condizioni ambientali più critiche, che portano ad un consumo maggiore delle risorse messe a disposizione dal corpo.

Quando è meglio iniziare a tagliare le unghie al cane?

Se vistate chiedendo, come del resto fanno molte persone, quale sia l’età giusta per iniziare a tagliare le unghie a un cane, la risposta è abbastanza semplice, ovvero il prima possibile. Infatti, non esiste propriamente un’età specifica a cui fare riferimento. Diciamo che ogni cucciolo è a sé. Per tanto è fondamentale monitorare la situazione e cercare di capire quale sia il momento giusto per intervenire.

Di solito, si consiglia di iniziare quando l’animale è ancora piccolo, così che abbia modo di abituarsi e di capire che si tratta di qualcosa di normale e che non deve generare paura. La prima volta, tuttavia, sarebbe meglio rivolgersi ad uno specialista, in modo da non traumatizzare l’animale e da capire come fare e quali siano gli strumenti più utili.

Ogni quanto bisogna tagliare le unghie al cane?

Un’altra domanda che ci si pone spesso quando si ha a che fare con un cucciolo è ogni quanto sia necessario tagliargli le unghie. Anche in questo caso non è possibile dare una risposta precisa, in quanto la velocità di crescita delle unghie è differente per ciascun cane. E molto dipende anche dal tipo di esercizio e di movimento che l’animale compie regolarmente.

Prova Rodry Nail Clipper


Tuttavia, in generale, si può affermare che le unghie tendono a crescere più velocemente nei cani di piccola taglia. Detto ciò, però, come abbiamo già ricordato poco fa, è fondamentale tenere a mente che le unghie degli amici a 4 zampe non smettono mai di crescere, quindi, vanno monitorare costantemente.

Quali sono gli strumenti necessari per tagliare le unghie al cane?

Per tagliare al meglio le unghie del cane, senza fare ricorso a professionisti del settore, è necessario premunirsi di strumenti appropriati. In commercio si trovano diversi prodotti, che possono essere utilizzati per effettuare al meglio tale operazione. Le più utilizzate sono le forbici, meglio se dotate di molla, in modo da facilitare il movimento. Ovviamente, le dimensioni di tale strumento variano a seconda della taglia dell’animale.

Molto utili sono anche le tronchesine, che hanno una molla incorporata, che agevola l’operazione di taglio. Si tratta di un attrezzo che permette di esercitare una grande forza, per tale ragione è indicato soprattutto in caso di cani di grande taglia o che presentano unghie estremamente dure.

Prova Rodry Nail Clipper


Tuttavia, oltre a tali strumenti, che sono i più consueti, si possono trovare anche soluzioni innovative ed estremamente efficaci, in grado di ridurre gradualmente le unghie, limitando così il fastidio normalmente causato al cane. I metodi tradizionali, del resto, se non attuati a dovere possono generare sanguinamento e anche dolore.

Come tagliare le unghie al cane?

Vi state chiedendo come tagliare le unghie al cane? Qualunque strumento vogliate utilizzare per effettuare tale operazione, la prima cosa che dovete tenere in considerazione è l’anatomia dell’unghia del cane. Infatti, all’interno della struttura è presente una parte viva, che non deve essere toccata, in modo da non fare male all’animale. Tale zona è facile da individuare, in quanto di presenta come una linea rossa.

Prima di procedere al taglio, cercate di tranquillizzare l’animale, toccandogli con dolcezza le zampe. Una volta create le condizioni migliori, potete procedere, facendo attenzione a tenere fermo il cane. Per rendere il tutto più rilassante, potete pensare di premiare il vostro amico a 4 zampe con qualche bocconcino, in modo che associ tale operazione a qualcosa di positivo e di piacevole.

In caso di unghie nere, che rendono difficile individuare la parte sensibile posta all’interno, è meglio procedere per gradi, in modo da verificare costantemente il lavoro svolto. Infatti, se l’interno della parte dell’unghia rimossa è bianco, è possibile continuare a tagliare, mentre se si scorge un puntino nero è necessario fermarsi, poiché vuol dire che si è in prossimità del tessuto vivo, che deve essere preservato. In alternativa, è possibile tagliare le unghie senza sollevare la zampa dell’animale, ovvero ponendolo in posizione eretta, poiché, così facendo, individuare quanto rimuovere è certamente più facile.

Prova Rodry Nail Clipper