Collari per cani: informazioni utili e tipologie

16
Collari per cani informazioni utili e tipologie

Il collare è un accessorio fondamentale per chi ha un cane, in quanto consente di portare in giro l’animale, senza che questo possa fuggire, causando danni a sé stesso ed agli altri. Infatti, il cane potrebbe finire sotto una macchina o provocare incidenti, perché intento ad assecondare i propri istinti. Tuttavia, scegliere il modello più adatto di collare non è sempre facile, poiché bisogna tenere conto di alcune caratteristiche fondamentali, che possono variare in base alla razza, nonché all’indole dell’amico a 4 zampe.

Caratteristiche fondamentali

Sicuramente un collare, per essere valido, deve essere resistente, così da non rompersi nel momento in cui viene portato a spasso l’animale. Inoltre, è fondamentale che sia adeguato alla stazza dell’animale, in modo da non creare inutile disagio all’amico peloso. I cani grandi, infatti, necessitano di collari robusti, poiché sono dotati di maggiore forza, mentre quelli piccoli di collari più leggeri, in grado di impedire la formazione di irritazioni o di disturbi fisici.

Scopri il collare luminoso Safe Light


Infine, è bene ricordare che tale accessorio deve essere della giusta misura, ovvero non deve risultare troppo stretto, così da evitare la formazione di dermatiti, problemi respiratori e perdite di pelo circoscritte, ma nemmeno troppo largo, poiché potrebbe sfilarsi al momento del bisogno, magari mentre l’animale viene portato a fare una passeggiata.

In generale, è bene controllare che vi siano due dita di spazio tra il collo del cane ed il collare. In commercio si trovano diversi modelli di collari per cani. L’importante è acquistare quello più adatto per il proprio amico a 4 zampe e provvedere a riportarne il nome identificativo ed il proprio telefono, utili nel caso in cui l’animale si dovesse perdere.

Educare i cani al guinzaglio

Vista l’importanza del collare, è fondamentale che i cani si abituino fin da cuccioli a portare tale accessorio. Del resto, il collarino serve anche a creare una connessione positiva tra animale ed il padrone. Infatti, quest’ultimo, attraverso l’ausilio del collare e del guinzaglio, può spostarsi con il proprio amico peloso in totale sicurezza. Inoltre, in fase educativa, il collare può emulare il comportamento della madre con i propri piccoli, ossia monitorarne il comportamento, prendendoli, all’occorrenza, per la collottola.

Tuttavia, è bene sapere che al’inizio i cani non amano portare tale accessorio, in quanto lo sentono come qualcosa di costrittivo. Come accade per gli esseri umani in molte occasioni, è necessario che prendano confidenza e che si abituino a tale novità. Per rendere questo momento obbligatorio meno traumatico per gli animali, è possibile cercare di distrarli o di gratificarli, con qualche gioco o premio, come un biscottino per cani o un bocconcino, ma senza esagerare.

All’inizio è sempre meglio andare per gradi, così da dare tempo all’animale di abituarsi e di comprendere che il collare è innocuo. Successivamente, invece, è necessario che venga indossato in modo costante. Tale operazione risulterà più facile in caso di cuccioli, poiché questi riescono ad adattarsi meglio  alle novità, mentre sarà più difficile con gli esemplari adulti, poiché non amano i cambiamenti e fanno fatica ad adattarvisi.

Scopri il collare luminoso Safe Light

Tipologie di collari per cani

In commercio, come già anticipato, sono disponibili diverse tipologie di collari per cani, che variano soprattutto per il tipo di materiale impiegato per la loro realizzazione. Prima dell’acquisto, quindi, è fondamentale conoscerne le specifiche tecniche, così da evitare errori inutili.

Collare di pelle

La pelle è un materiale molto resistente, che consente di ottenere collari veramente indistruttibili. All’inizio, il cane potrebbe provare fastidio per l’eccessiva durezza e rigidità del materiale, ma tale fatto tenderà a sparire con il tempo, in quanto il cuoio tende ad ammorbidirsi. Tale tipo di collare è l’ideale per cani a pelo corto o medio, mentre per quelli con il manto lungo è meglio optare per quelli bombati. Solitamente presentano una fibbia per la chiusura e devono essere acquistati in base alla misura del collo dell’animale. É importante che non vi siano crepe, che gli anelli e le fibbie non si stacchino e che la pelle non sia eccessivamente rigida.

Collare di nylon

Si tratta di un collare in grado di resistere perfettamente alle diverse condizioni climatiche, come il caldo, la pioggia e la neve. Viene spesso consigliato per i cani robusti e dall’indole piuttosto agitata, e, di norma, viene acquistato in base alla taglia dell’animale, ma vi è anche possibilità di regolarlo. Inoltre, è facile da indossare, grazie alla pratica chiusura a clip, e garantisce massimo comfort e durevolezza nel tempo. Tale accessorio è perfetto per qualunque tipo di razza: da quelle più piccole a quelle più grandi.

Collare luminoso

Sul mercato si trovano anche collari ideali per le passeggiate notturne, come quelli riflettenti o quelli a luce LED. Ma perché è utile mettere un collare di riconoscimento al tuo cane? Sicuramente per aiutarlo a rendersi visibile agli automobilisti. Il primo, infatti, è dotato di strisce riflettenti, mentre il secondo di batterie a bottone, facilmente sostituibili e durevoli. Si tratta di prodotti estremamente utili per garantire la sicurezza degli amici a 4 zampe quando è buio o durante le ore di penombra.

Scopri il collare luminoso Safe Light

Collare a catena

Tale tipo di collare non viene quasi più utilizzato, se non nei concorsi di bellezza canini o dai padroni che vogliono conferire un aspetto più duro al proprio animale. Solitamente, a variare sono le maglie, che possono essere grandi o piccole, e devono essere scelte in base alla stazza del cane.

Pettorina

É una sorta di imbragatura, che viene utilizzata soprattutto in caso di cani che tendono a tirare mentre camminano o di media/grossa taglia, così da avere maggiore controllo, ma senza strozzare l’animale.

Collare satellitare (GPS)

Tale tecnologia consente ai padroni di sapere in ogni momento dove si trova il proprio cane. Alcuni amici pelosi, infatti, soprattutto da piccoli, tendono a scappare, generando grande preoccupazione. Tali accessori sfruttano la geolocalizzazione ed il segnale GPS, e permettono di vedere dove si trova l’animale, grazie alla cartina che compare sul PC o sul telefonino, mediante apposite app.

Collare elettrico

È assolutamente da evitare, poiché genera paura e dolore e non serve per educare. Si tratta di un prodotto vietato in Italia.