Come scegliere un recinto per cani

312

Esistono recinti per cani da interni e da esterni. Permettono di realizzare una zona sicura dove il cane può muoversi tranquillamente però allo stesso tempo non può andare dove vuole. Si tratta di una soluzione preziosa per tutti coloro che hanno un cane particolarmente ansioso e irrequieto che, quando resta solo, tende a fare danni e distruggere cose. Ecco che in questo modo quando i padroni non ci sono, il cane può restare nel suo ambiente.

I recinti per cani come quelli de ilverdemondo.it si dividono in due principali tipologie. Ci sono quelli da interno e quelli da esterno.

Il recinto da interno viene posizionato sulle piastrelle e in genere, se il cane è di piccola e media taglia, resta stabile. IL problema è che cani di taglia grande potrebbero spostarlo. I recinti da esterni invece sono più solidi perché la struttura viene fissata direttamente al terreno. Questi in particolar modo, se lo spazio all’esterno disponibile è tanto, sono un’ottima idea perché possono essere uniti tra di loro per rendere lo spazio dedicato al cane maggiore.

Recinti per cani in diversi materiali

Una soluzione abbastanza economica ma soprattutto pratica, adatta però solo per gli interni, è quella del recinto in tessuto con telaio morbido. Sicuramente più adatti ai cani di piccola taglia, sono facili da trasportare.

Ci sono poi quelli con i pannelli in metallo o in plastica. Si attaccano tra di loro e realizzano una forma geometrica. Vanno bene sia per l’interno che l’esterno. Il recinto che si va a creare è personalizzato nella forma e nelle dimensioni ogni volta. Devono avere una porta di ingresso.

I recinti in filo metallico invece sono esclusivamente da esterno. E’ una soluzione molto economica e  il recinto è personalizzato sotto ogni punto di vista perché può essere comprato delle dimensioni che si desidera. E’ anche facile da montare e da smontare.

Recinti per cani: guida all’acquisto

E’ arrivato il momento di capire quali sono gli elementi da prendere in considerazione durante la scelta dei recinti per cani.

Dove posizionarlo: se è destinato al giardino, allora deve essere particolarmente robusto all’umidità ma anche al vento. Se viene tenuto in casa questo problema non sussiste.

La grandezza del recinto: più il cane trascorre tempo nel recinto e più deve essere grande. Se il cane ad esempio passerà nel recinto giusto una o due ore al giorno, allora le dimensioni possono essere un po’ più contenute. Se invece ci passa alcune ore al giorno, serve un recinto decisamente più grande in modo che non si stressi.

La grandezza del cane: la taglia del cane è importante non solo perché influenza quella del recinto, ma anche perché più è grande il cane e più deve essere resistente.

Allargarlo in futuro: chi pensa di volerlo rendere più grande in un secondo momento dovrebbe valutare proprio di comprare quello a pannelli, così da regolare in base alle esigenze il recinto senza dover compare una o più volte una struttura nuova.