Pedigree: a cosa serve e come ottenerlo

17
Pedigree

Il pedigree è un documento molto importante, perchè è l’unico in grado di attestare l’appartenenza di un cane ad una razza specifica. Al giorno d’oggi c’è ancora una certa confusione in merito a questo argomento e purtroppo sono diversi anche gli allevatori che cercano di fare i furbi e di vendere cani dotati di un pedigree falso. Per questo motivo è importante sapere cosa contiene questo documento, come ottenerlo e quando effettivamente può rivelarsi utile per noi proprietari.

Pedigree: cos’è e perchè è importante

Il pedigree è un documento che attesta l’iscrizione del cane al LOI, ossia al Libro delle Origini Italiane. Questa certificazione viene emessa esclusivamente dall’ENCI (Ente Nazionale della Cinofilia Italiana) e consegnata direttamente all’allevatore che ne fa domanda. Come vedremo, per ottenere il pedigree bisogna seguire un determinato iter burocratico e sono previsti dei costi. Non parliamo però di cifre esagerate, quindi è sempre meglio diffidare dagli allevatori che giustificano un prezzo elevato per via del pedigree. Questo documento dopotutto deve essere sempre fornito nel caso di un cane di razza, perchè altrimenti non possiamo avere la certezza che lo sia.

Il pedigree è importante per coloro che intendono far partecipare il proprio amico a 4 zampe a competizioni, gare cinofile ed esposizioni canine. Se non vi interessano questi aspetti la certificazione è piuttosto inutile e ha l’unica funzione di certificare che il vostro cane è di razza e non è un meticcio ossia un incrocio.

Come ottenerlo e qual è il costo

Il pedigree viene fornito direttamente dall’allevatore al momento dell’acquisto di un cane di razza: è infatti lui che deve richiederlo all’ENCI seguendo l’iter burocratico previsto. Spesso e volentieri gli allevatori propongono l’acquisto di un cane senza pedigree sostenendo che sia comunque di razza. Giustificano ciò dicendo che in tal modo il costo è inferiore perchè la certificazione fa salire notevolmente il costo.

E’ bene sottolineare che il pedigree comporta effettivamente una certa spesa ma non parliamo di cifre altissime. Considerando tutti i documenti e le spese di segreteria siamo intorno ai 50 euro quindi è del tutto ingiustificabile un prezzo alle stelle solo per via di questo documento!

Le informazioni contenute nel pedigree

Il pedigree contiene tutte le informazioni sulla genealogia del cane e quindi sulla razza di appartenenza sua e dei suoi antenati, ma anche altre informazioni. Nel dettaglio, in questo documento troviamo indicati i seguenti dati:

  • Dati anagrafici del cane (razza, nome, sesso, data di nascita e altre caratteristiche come il colore del pelo);
  • Dati anagrafici degli antenati del cane;
  • Dati del microchip che oggi è obbligatorio;
  • Numero di iscrizione al LOI;
  • Dati anagrafici dell’allevatore;
  • Dati anagrafici del proprietario.

Il pedigree è quindi una sorta di carta d’identità del nostro amico a 4 zampe, ma è bene ricordare che un cucciolo che ne è sprovvisto non è da considerare inferiore. Non può partecipare alle esposizioni ufficiali, certo, e probabilmente è più difficile da accoppiare. Un meticcio però non è sempre da intendere come problematico e anzi in alcuni casi è migliore rispetto ad un cane di razza pura.